Come si sceglie il cancello di ingresso alla propria casa? Che sia un piccolo cancello pedonale o un vero e proprio “sipario” verso una corte o un giardino, questo elemento svolge un ruolo fondamentale come prima protezione della proprietà. Assicura infatti la desiderata privacy, ma al contempo migliora la sicurezza e l’estetica dell’edificio fin dalla strada.

Individuare il cancello giusto per la propria abitazione, quindi, non è un compito facile: bisogna riuscire a conciliare nel migliore dei modi esigenze funzionali e architettoniche. Vediamo gli aspetti da tenere in considerazione, così da effettuare la scelta più consapevole.

Valutare le reali esigenze

Prima ancora di sfogliare cataloghi per trovare soluzioni decorative e finiture, è fondamentale valutare le proprie esigenze e comprendere lo scopo principale del cancello. Si desidera una maggiore sicurezza, un’estetica particolare o una combinazione di entrambe? Sono da considerare anche il livello di privacy desiderato, la frequenza di utilizzo ed eventuali necessità come l’accesso carrabile.
Identificare le reali esigenze aiuta a restringere le opzioni possibili e a non fare passi falsi.

Conoscere la propria casa

Prima di fare scelte azzardate, occorre esaminare attentamente il proprio immobile e valutane le caratteristiche. Va considerato lo stile architettonico della proprietà, quello dei vicini e l’ambiente circostante. La casa ha un design moderno, tradizionale o country? Il cancello dovrebbe integrarsi armoniosamente con l’estetica generale.

Va valutato anche lo spazio disponibile per l’installazione del cancello stesso, misurando accuratamente le dimensioni dell’area in cui andrà posato per la sua perfetta funzionalità.  

Identificare il materiale migliore

Identificare il miglior materiale per il proprio cancello è essenziale  sia per la sua durata sia per il suo impatto visivo. I materiali solitamente utilizzati includono il legno, scelto soprattutto in contesti rustici, l’alluminio, per chi preferisce una soluzione “leggera”, anche se non resistentissima, l’acciaio e soprattutto il ferro.
Quest’ultimo materiale è particolarmente apprezzato per la sua eleganza senza tempo. In più è durevole, robusto e può essere personalizzato in vari stili e design. Soprattutto, è quello che assicura la massima resistenza: la sicurezza dovrebbe essere una priorità quanto si sceglie un cancello per la propria casa. 

Determinare lo stile 

Il look del cancello ha un ruolo primario nel definire l’estetica con cui la proprietà si presenterà ai visitatori. Dovrebbe integrarsi armoniosamente con gli altri elementi architettonici dell’immobile. Che sia con decori preziosi, oppure minimal e caratterizzato da linee pulite ed essenziali, il cancello è il biglietto da visita della casa.
Può anche essere personalizzato e creato ad hoc su misura, affidandosi a un fornitore qualificato. 

Scegliere il professionista “giusto”

Cosa chiedere a un produttore e installatore di cancelli? Che sia qualificato e che possa quindi mostrare i lavori già svolti. E che, soprattutto, utilizzi materiali di qualità, rigorosamente lavorati su progetto come fa da sempre Centro Inferriate.
Solo un prodotto 100% made in Italy può rispondere a tutte le caratteristiche sopra descritte, dalla fase del progetto fino a quella del montaggio in loco. Un fornitore professionale supporta il cliente con consulenza, sopralluoghi e preventivi gratuiti: insomma, un vero e proprio servizio chiavi (del cancello) in mano.